Il primo blog dedicato esclusivamente alla ristrutturazione della tua casa!

Verniciare il legno con “effetto invecchiato”: è possibile? Come fare?

È possibile verniciare un mobile o un qualsiasi manufatto ligneo con “effetto old-fashioned” o “vintage”?

I mobili di legno antico come le cassapanche, le travi ed i manufatti lignei sono una preziosa rarità sia per le abitazioni moderne che per le case dallo stile country e rustico-chic o dallo stile provenzale shabby chic.

Il legno antico è un materiale preziosissimo di grande valore aggiunto che dona un tocco di charme e di bon ton alla propria casa.

Una preziosità che, purtroppo, a volte costa troppo caro, ma ci sono diverse tecniche che consentono di verniciare in modo economico.

E, allora, invece di rivolgersi ad un esperto artigiano scopriamo quali sono i metodi economici per dare un tocco di “vintage” e di “old-fashioned” ai propri mobili di legno.

Mobili in legno: come conferire un “tocco” di vintage?

Sia che si viva in un loft moderno che in una casa indipendente o in casolare rustico, l’effetto “invecchiato” è una tecnica davvero interessante per chi desidera conferire un tocco di buon gusto e di bon ton agli interni della propria casa.

Si possono “invecchiare” mobili, cassapanche, tavoli, sedie, credenze, porta oggetti, cornici ed ogni altro manufatto in legno.

Per procedere con il trattamento “old-fashioned”, bisogna prima di tutto tenere in considerazione la superficie.

“Invecchiare” i manufatti e le cornici di legno: come fare?

Per “invecchiare” gli oggetti in legno di piccole dimensioni è possibile ricorrere alla tecnica del decapaggio.

Immagina di avere una cornice in legno di acero o di frassino e di volergli conferire un tocco di “vissuto”: procedi con la prima levigatura dell’oggetto con la carta vetrata a grana fine, poi stendi della pittura acrilica.

Una volta che la tintura sarà ben asciutta, strofina la cornice con la cera in modo tale che la stessa si depositi sulla superficie dell’oggetto.

Procedi con un’altra “passata” di colore acrilico mediante un pennello con le setole naturali: in questa seconda fase scegli una tonalità cromatica leggermente più scura.

Lascia asciugare in un luogo non umido e procedi ad una strofinatura con un morbido panno di lana in modo tale da conferire alla cornice un pregiato effetto “anticato”.

Ultimo step: basta una “passata” di cera neutra e… voilà!

Mobili e oggetti di dimensioni notevoli: come “invecchiarli”?

Il gioco si complica per i mobili e per gli oggetti lignei le cui dimensioni sono notevoli e più importanti. Come procedere?

In questo caso, è necessario procedere alla strofinatura con una spazzola in legno per rimuovere tutti i residui di pittura presenti sulla superficie del mobile da “invecchiare”.

Per lucidare la superficie lignea del mobile, si consiglia di passare della gomma lacca e, infine, applicare un protettivo.

Per conferire un tocco di “vintage” procurati una raspa e “smussa” gli angoli in modo tale da “addolcirli”. Per ricreare i “forellini” lasciati dalle termiti, procurati delle viti appuntite e crea dei “buchi” di diversa dimensione sulla superficie lignea del mobile.

“Invecchiare” i mobili di legno: conviene?

Grazie al “fai-da-te”, hai la possibilità di conferire quel tocco di “rovinato” che ti consente di rendere raro l’oggetto, il manufatto o il mobile di legno.

Non c’è necessità di chiamare un artigiano esperto, puoi procedere da solo con i suggerimenti che hai imparato da questa guida-Tutorial.

Verniciare il legno con “effetto invecchiato” conviene proprio per dare un tocco di bon ton alla propria abitazione e, vedrai che con il passare del tempo, con la polvere, l’”usura”, i raggi solari, l’umidità, l’effetto “vissuto” sarà ancora più pregiato.

L’invecchiamento dei manufatti lignei e di ogni “pezzo” d’arredo è ideale sia per gli ambienti moderni e contemporanei, sia per quelli rustici e shabby chic.

Sprigiona la creatività e dai valore agli interni della tua casa!

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest

Articoli correlati